nota del Presidente FICLU relativa al servizio andato in onda su ” Striscia la Notizia” 

Come già saprete “Striscia la Notizia” ha mandato in onda mercoledì 8/01/2014 il servizio sull’ attestato di partecipazione attribuito al Lido dei Ciclopi per la partecipazione al Concorso la “Fabbrica del Paesaggio” da cui emerge un’errata interpretazione e strumentalizzazione dell’attestato di partecipazione e del sodalizio che lo ha conferito.  Alla luce di questa situazione ritengo necessario, quindi, elaborare una risposta ufficiale per Striscia la Notizia, da inoltrare anche agli organi di stampa e per conoscenza alla C.N.I. e a tutti i Club della Federazione, con la relativa pubblicazione sul sito internet della Federazione e chiarire definitivamente l’equivoco generatosi. In questa nota ufficiale della FICLU sarà ribadito fermamente il ruolo, gli scopi e la storia della Federazione Italiana dei Club e Centri UNESCO, aderente alla Federazione Mondiale dei Club e Centri UNESCO, l’unica organizzazione riconosciuta ed autorizzata all’uso dell’acronimo UNESCO, e ritengo che sia opportuno chiarire che l’”attestato” consegnato al Lido dei Ciclopi per la partecipazione al Concorso la Fabbrica nel Paesaggio è motivato dalla valenza paesaggistica del luogo, già riconosciuta da altri Enti Pubblici della Regione Sicilia e riveste un ruolo significativo anche nella salvaguardia di un’area su cui gravitano interessi speculativi di vario genere. Dobbiamo cogliere l’occasione per specificare che le Convenzioni Internazionali lanciate dall’UNESCO a salvaguardia del Patrimonio Mondiale, nelle sue varie definizioni, e le regole di attuazione della loro protezione riguardano l’intera umanità e non i singoli stati, ma che tale azione legislativa a carattere internazionale avrebbe portata ridotta e limitata se tali principi ed azioni concepiti per beni di eccezionale valore non entrassero a far parte della vita quotidiana di ogni comunità, del bagaglio culturale e della sensibilità dei suoi cittadini e delle loro amministrazioni locali. Ritengo che ogni azione di una comunità o dei singoli individui deve essere ispirata da comportamenti etici, dalla ricerca di un’interazione con l’ambiente quanto più possibile “naturale, dalla ricerca di modelli sostenibili, dalla ricerca del “bello” come linguaggio possibile”.

L’occasione è gradita per inviare a tutti voi  i miei più cordiali saluti

Adriano Ritacco

Presidente FICLU